Otoplastica

E’ l’unico intervento che può essere effettuato anche su bambini e ragazzi, e serve a ridurre le cosiddette “orecchie a sventola”. Una chirurgia estremamente semplice che può essere effettuata con più tecniche, a seconda della gravità dei casi e delle caratteristiche di chi vi si sottopone.
Le varie tecniche di intervento possono essere concentrate sul semplice avvicinamento del padiglione auricolare o sull’armonizzazione e il rimodellamento dello stesso in linea con il volto. Una convinzione sbagliata, ma piuttosto comune, crede che intervenire sull’orecchio possa mettere a rischio l’udito.
In realtà la forma e la posizione delle orecchie non ha nulla a che vedere col funzionamento dell’udito. Un colloquio medico o la visita specializzata del chirurgo valuterà sempre la tecnica chirurgica più adeguata per lasciare il minor esito cicatriziale post-operatorio possibile.

Orecchie a sventola: 20 minuti per eliminare definitivamente il problema senza chirurgia, con la tecnica EARFOLD.

Nessun dolore e risultati immediati per orecchie a sventola o asimmetria del padiglione auricolare, grazie alla nuova tecnica EARFOLD, la miniprotesi non invasiva e superelastica che agisce sulla cartilagine. Il trattamento ideale a tutte le età grazie al posizionamento sottocute che garantisce invisibilità e pienezza del risultato in poche ore.
Approfondisci l’argomento cliccando qui!

  • A chi si rivolge:  uomini, donne, anche in giovanissima età
  • Durata intervento:  1 ora
  • Anestesia richiesta:  locale
  • Effetti:  permanenti
  • Tempi di recupero:  2 giorni
  • Pienezza del risultato: 10 giorni
  • A partire da 2.500 euro
    Secondo ampiezza e difficoltà di intervento