Blefaroplastica

Molte persone, a causa di una vera e propria predisposizione genetica, possono notare il fenomeno anche in giovane età. Ma è con l’età che le palpebre tendono ad abbassarsi e la pelle in eccesso, sopra e sotto l’occhio, si piega fino a formare delle rughe. Indipendemente dallo stile di vita, e dalle ore di sonno, sotto gli occhi si ha la formazione delle caratteristiche “borse” dovute alla perdita di tono dei tessuti e alla conseguente superficializzazione del grasso periorbitario.
Nella grande maggioranza dei casi si ha solo un facilmente correggibile inestetismo, ma ci sono casi in cui il calare delle palpebre può creare gravi asimmetrie o ridurre notevolmente il campo visivo, affaticando o limitando la vista. Detto questo è bene ricordare che lo sguardo è uno degli elementi più sensibili del volto. Quando è stanco o appesantito conferisce all’intera persona un aspetto più vecchio e meno gradevole.
L’intervento consiste nel rimuovere la pelle in eccesso delle palpebre e spesso viene associato a un microlifting che risollevi in generale le linee dello sguardo. Le tecniche variano da persona a persona, non solo secondo l’intensità del problema, ma anche per la forma e le linee generali del viso. Non smettiamo mai di consigliare dunque un accurato colloquio medico o la visita specialistica del professore per valutare il percorso medico chirurgico su misura per te.

  • A chi si rivolge:  uomini e donne
  • Durata intervento:  1 ora
  • Anestesia richiesta:  locale
  • Effetti:  permanenti
  • Tempi di recupero: 5 giorni
  • Pienezza del risultato: 30 giorni
  • A partire da 2.000 euro
    Secondo ampiezza (parziale o totale) e difficoltà di intervento