Mastoplastica riduttiva

Un seno troppo grande è spesso un disagio. Il suo peso condiziona la postura generale del corpo, e molto spesso un imbarazzo latente tende a nasconderne la prorompenza incurvando le spalle. Nella quasi totalità delle donne, infine, i seni non sono perfettamente uguali. Uno tende sempre ad essere più piccolo o con un asse diverso rispetto all’altro. Senza parlare poi del condizionamento che un seno troppo florido ha verso la scelta dell’abbigliamento e la libertà di movimento. In tutti questi casi la migliore risposta chirurgica è la riduzione e il rimodellamento del seno. Un intervento comune, in cui si rimuove una parte di pelle e adipe in eccesso, riposizionando i capezzoli.
La bravura del chirurgo nel ricostruire e modellare i seni alla taglia desiderata utilizzando gli stessi tessuti in eccesso è fondamentale per raggiungere un risultato davvero soddisfacente. Nessuna preoccupazione di perdere la sensibilità ai capezzoli, che è un evento molto raro e spesso transitorio. Il rischio di non poter allattare naturalmente, per le donne che desiderano avere un’eventuale gravidanza dopo aver effettuato l’intervento, è molto basso.
I risultati ottenuti sono permanenti, e le cicatrici residue sono di solito ben gestite, perché perfettamente nascoste dal reggiseno o dal costume da bagno. Valutando la forma e la dimensione del tuo seno, il chirurgo saprà consigliarti al meglio il tipo di intervento in modo da ridurre al minimo le cicatrici. Per questo ti consigliamo sempre di effettuare un colloquio medico o una visita specialistica del professore.

  • A chi si rivolge:  donne
  • Durata intervento:  2-3 ore NO protesi
  • Anestesia richiesta: locale o generale
  • Effetti:  permanenti
  • Tempi di recupero:  2-3 giorni
  • Pienezza del risultato: 20 giorni
  • A partire da 6.200 euro
    Secondo ampiezza e difficoltà di intervento

  • A Firenze, Roma, Trento, Torino, Palermo, Verona, Reggio Emilia, Parma